30/08/2007 - Riordino del sistema Formativo ECM

Autore: Redazione

Accordo Conferenza Stato Regioni 1 Agosto 2007: Riordino del sistema di Formazione Continua in Medicina.

Portici Bologna Transizione concordata verso la definitiva messa a regime  per il sistema di Formazione Continua in Medicina. Il 1° di Agosto, la Conferenza Stato-Regioni ha infatti approvato il documento che innova l'Ecm, prorogando la sperimentazione quinquennale avviata a fine 2001 al prossimo 31 dicembre. La Formazione Continua è quindi intesa come un sistema integrato tra livello regionale e nazionale, basato su regole comuni e condivise per assicurarne omogeneità su tutto il territorio nazionale. Restano valide, fino al consolidamento dell'accreditamento dei Provider, le attuali procedure per il conseguimento dei crediti formativi. L’esperienza compiuta  tra Governo e Regioni sulla definizione di ruoli, responsabilità e  competenze si è conclusa con una nuova architettura di sistema, rispettando vecchi e nuovi ruoli dei soggetti istituzionali e di altri nuovi soggetti in campo. Rimane condiviso che ruolo di indirizzo e coordinamento, rimane ad un organismo nazionale di supporto amministrativo gestionale quale la Commissione ECM  in  raccordo con: l’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali, con il Ministero della Salute, con gli Ordini, i Collegi e  le Associazioni Professionali, in rispetto del decentramento dei poteri all’insegna del Titolo V della Costituzione e di tutti i protagonisti del sistema che ha come obiettivo il miglioramento della qualità dell’assistenza. Parificazione in vista anche sul fronte dell’accreditamento dei Provider: che sarà sia nazionale che locale e i crediti saranno comunque validi su tutto il territorio nazionale. Idem per le anagrafiche dei Professionisti interconnesse regionali e nazionale. Agli Ordini, Collegi, Associazioni Professionali, garanti  della Professione e certificazione della Formazione Continua per i propri iscritti. La Commissione ha infatti affidato al  consorzio COGEAPS che riunisce Ordini, Collegi e Associazioni  Professionali coinvolti nel progetto Ecm, il compito di tenere la registrazione e certificazione delle attività formative dei propri iscritti. Questa struttura, alla quale aderisce la Federazione Logopedisti Italiani fin  dalla sua istituzione, in qualità di soggetto istituzionale, assolverà la funzione di riferimento per tutti i soggetti pubblici quali Regioni, Aziende Sanitarie, Ministero della Salute, Enti di Ricerca, Università aventi specifici obblighi o funzioni in materia. Sarà pure istituito un Osservatorio Nazionale con esperti di comprovata esperienza in formazione, che effettueranno una costante valutazione e monitoraggio delle attività formative per la loro qualità e accessibilità.  Viene poi dedicato un capitolo alla riorganizzazione delle Società scientifiche, giudicate troppe e troppo spesso in concorrenza sulle stesse aree e l’obiettivo di una nuova disciplina sulle sponsorizzazioni e sul conflitto d’interessi, nodo ancora irrisolto nelle norme vigenti. Non a caso, al capitolo relativo all’uso delle risorse private ai fini Ecm, il documento ipotizza la creazione di organismi locali collettori unici delle sponsorizzazioni da ridistribuire in modo trasparente nel rispettivo circuito Ecm e invita comunque a sviluppare la capacità di recuperare risorse anche da Fondazioni bancarie; enti di promozione; fondi Ue. In base al documento, le attuali procedure di accreditamento saranno valide fino al consolidamento del processo di accreditamento dei Provider: il periodo transitorio sarà monitorato semestralmente fino a completo superamento e la prima verifica è fissata al giugno 2008. Sul fronte dei crediti, passaggio “morbido” che apre le porte anche all’avvio del triennio formativo 2008-2010 mantenendo la barra fissa sul modello europeo e statunitense in parte già adottato in Italia: 150 crediti, 50 l’anno, da integrare fino a un totale di 60 con i crediti eventualmente acquisiti in esubero prima del 2006. Mentre per chiudere il 2007 il debito formativo resta fissato a 30 crediti.

In Area download è inserito l’intero accordo. 

Tiziana Rossetto – Presidente Federazione Logopedisti Italiani FLI

Tag: , , , , , , , , ,
128 queries in 0.276 seconds.