10/06/2015 - Professioni Sanitarie: appello alle Istituzioni, Organizzazioni Sindacali, Ordine dei Medici per affrontare una stagione di sviluppo senza pregiudizi e veti incrociati.

Autore: Redazione

CONAPSLe Professioni Sanitarie si sono unite in un fronte comune per porre fine ad una serie di attacchi ricevuti sul comma 566 della Legge di Stabilità che parla della valorizzazione delle Professioni stesse. Dopo una lunga serie di veti incrociati irricevibili da parte di un Intersindacale Medici, le rappresentanze dei tre Collegi e del Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie CONAPS, ha preso posizione invitando alla moderazione, alla presa di consapevolezza e di responsabilità dei vari attori che dovranno da qui al futuro, interagire seriamente senza pregiudizi.

Altre azioni seguiranno per favorire una stagione di dialogo che privilegi il confronto tra i rappresentanti delle Professioni e che emargini sempre di più i fenomeni propagandistici delle varie sigle rivendicative di parte che non aiutano a progettare un nuovo sistema di Governo della Salute che pensi prima di tutto al Cittadino e non agli interessi corporativi di alcuni.

 

Di seguito le lettere congiunte

legge stabilita – Ministro Salute – 3-6-15
legge stabilita – Ministro Salute – 3-6-15


legge stabilita – OO.SS – 3-6-15
legge stabilita – OO.SS – 3-6-15


legge stabilita – FNCOMCeO – 3-6-15legge stabilita – FNCOMCeO – 3-6-15


Tag: , , , ,
130 queries in 0.802 seconds.