21/07/2017 - Verso le nuove sfide della logopedia – XII Congresso FLI – Palermo 5-6 ottobre 2018

Autore: Redazione

Senzanome

La Logopedia è presente in Italia e nel mondo come una professione sanitaria con specifico ruolo, competenze, autonomia e responsabilità. Opera nell’ambito dei disturbi della comunicazione, del linguaggio e delle funzioni orali per tutte le età della vita e diversi gradi di complessità.

Il Logopedista partecipa al progetto di cura della “persona” e deve essere capace di anteporre la stessa, nella sua interezza e globalità, alla “malattia”.

Infatti, la riabilitazione, secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), mira allo “sviluppo di una persona al suo più alto potenziale sotto il profilo fisico, psicologico, sociale, occupazionale ed educativo, in relazione al suo deficit fisiologico o anatomico e all’ambiente”.

L’agire del Logopedista rappresenta pertanto, per sua stessa definizione, un approccio privilegiato al fine di promuovere e mantenere non solo la Salute, ma anche il “valore intrinseco” della persona inteso come capacità di esprimersi, di fare, di muoversi e di autodeterminarsi, con obiettivi e attività finalizzate ad arricchire di contenuto l’esistenza e promuovere nella persona un atteggiamento partecipe ed attivo.

L’evoluzione delle conoscenze scientifiche, gli studi di efficacia, le innovazioni tecnologiche oltre che la normativa giuridico-professionale, richiedono oggi Professionisti sempre più competenti e responsabili, che sappiano concorrere ad un processo diagnostico-terapeutico attraverso un proprio ragionamento clinico e un agire riflessivo che, attraverso ipotesi e successive verifiche, orienti la pratica clinica. L’agire del Logopedista, Professionista della Salute, si dimostra essere sempre più efficace da studi evidence, per interventi di prevenzione, diagnosi e cura.

Il Logopedista oggi, in Italia ed in Europa, deve possedere un adeguato percorso formativo come dimostrato dal Progetto Europeo NetQues promosso dal CPLOL e reso pubblico nel 2013. Competenze avanzate per agire in sicurezza per la protezione del Cittadino/Utente nella complessità clinica e organizzativa. Questi e tanti altri, i principali temi del XII Congresso promosso dalla Federazione Logopedisti Italiani che si svolgerà a Palermo il 5 e 6 Ottobre 2018.

Al centro del dibattito congressuale la Logopedia, i cambiamenti della disciplina a seguito dei cambiamenti avvenuti nella società e nei settori accademici della Medicina, della Psicologia, della Linguistica, della Sociologia e dell’Educazione, ad essa collegati. Vedremo come la Demografia, la Diagnostica i progressi tecnologici, le tecnologie nella comunicazione e i cambiamenti sociologici ne hanno influenzato gli ambiti di applicazione. Parola chiave 
Competenze: la formazione del logopedista richiede l’acquisizione di competenze specialistiche che consistono in una complessa interazione tra teoria e pratica, oltre ad una serie di Conoscenze necessarie per operare secondo l’Evidence-Based Practice (EBP). Colpisce l’elevato grado di accordo esistente tra Docenti, Laureati ed Enti sulle competenze specifiche e generiche necessarie per iniziare a praticare la professione di logopedista.

La Federazione Logopedisti Italiani F.L.I., Associazione maggiormente rappresentativa in Italia come in Europa, raccoglie le nuove sfide con passione e grande impegno per cambiamenti significativi della Professione, che partano dalla Formazione, dalla pratica clinica e da modelli organizzativi di qualità.

L’appuntamento per dibattere su questi temi sarà a Palermo il 5 e 6 Ottobre 2018 all’interno del XII CONGRESSO F.L.I. “IL LOGOPEDISTA ALLA SFIDA DELLE CONOSCENZE E DELLE NUOVE COMPETENZE”

Siamo felici di essere in Sicilia e nella città di Palermo capitale italiana della “cultura” 2018, al centro dell’attenzione oltre che per l’importanza della sua cultura e storia, anche per il suo impegno per il tema dell’ “accoglienza” a tutti coloro che ogni giorno vi approdano con tanta disperazione e speranza.

Palermo e la Sicilia sono ormai un simbolo di “resilienza”, vogliamo essere anche noi partecipi a questo valore che ci accomuna per la nostra capacità di rispondere, di adattarsi, di rinforzarsi quando ci si trova in una situazione difficile e di crisi nel nostro impegno quotidiano per la Salute di coloro che si affidano a noi con fiducia.

A breve il programma del Congresso.

Tiziana Rossetto - Presidente Federazione Logopedisti Italiani

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.

127 queries in 0.594 seconds.