09/02/2024 - GIORNATA EUROPEA DELLA LOGOPEDIA 2024 – CAREGIVERS E LOGOPEDISTI INSIEME NEL PERCORSO DI CURA

Autore: Redazione

GE-2024

 

6 MARZO

Giornata Europea della Logopedia.

CAREGIVER E LOGOPEDISTA INSIEME NEL PERCORSO DI CURA

 

L’edizione 2024 celebra il ruolo del CAREGIVER, figura fondamentale nel percorso di cura della persona assistita, con cui il logopedista collabora in tutte le fasi dei suoi interventi, inclusi quelli di prevenzione.

Su questa pagina verrà pubblicato il materiale relativo all’iniziativa.

 

LOCANDINA GE-2024 IN PDF

 

FLI sarà presente il 6 marzo a Bruxelles al Parlamento Europeo con ESLA. Le associazioni nazionali dei logopedisti europei si riuniranno il 6 marzo dalle 9.00 alle 13.00 presso il Centro Zweig del Parlamento Europeo, per celebrare la Giornata Europea della Logopedia con il seminario “Collaborating with other professionals and caregivers”.

——————————————————

COMUNICATO STAMPA

Il 6 marzo è la Giornata Europea della Logopedia, e dal 4 all’8 marzo la Federazione dei Logopedisti (FLI) apre telefono ed e-mail a tutti i cittadini. Quest’anno l’iniziativa è dedicata ai caregiver

Logopedia: un milione di caregiver in Italia assiste chi ha disturbi del linguaggio. Fondamentale il ruolo di ‘partner comunicativo’

I logopedisti riconoscono il ruolo cruciale del caregiver nella gestione del paziente e della persona fragile con disturbi del linguaggio, dove agisce da ‘partner comunicativo’ tramite l’utilizzo di approcci codificati. In caso di disturbi della deglutizione fornisce invece un aiuto chiave nell’organizzare e gestire i pasti secondo quanto concordato con il logopedista

Milano, venerdì 1 marzo 2024 – Anche per il paziente con problemi di linguaggio il caregiver è un pilastro fondamentale. Dei 3 milioni in Italia che assistono molti pazienti, circa un terzo si occupa proprio di supportare coloro che seguono cure logopediche. I caregiver possono, infatti, contribuire alla prevenzione e rieducazione dei disturbi della comunicazione e della deglutizione e sono anche un ‘ponte comunicazionale’ nel dialogo con loro cosi come nell’interazione con persone con demenze e afasia (come Bruce Willis). In sostanza agiscono tramite l’utilizzo di approcci codificati come il Communication Partner Training o la Comunicazione Aumentativa Alternativa, e con una serie di azioni e strategie condivise con familiari, amici e altri professionisti per favorire il dialogo e l’interazione. Per questo ai caregiver è dedicata la Giornata Europea della Logopedia (6 marzo 2024) celebrandone, quest’anno, l’importante ruolo a fianco dei logopedisti. E come ogni anno, nella settimana che ‘circonda’ la giornata, quindi quella dal 4 all’8 marzo, dalle 10 alle 12, la Federazione dei Logopedisti Italiani, FLI, apre le proprie linee telefoniche e la mail a tutti i cittadini per avere informazioni sulle principali problematiche del linguaggio e sull’assistenza ai pazienti. Il numero da contattare è il 345.2754760, la mail è info@fli.it  Tutte le informazioni sono sul sito www.fli.it

“I logopedisti riconoscono il ruolo cruciale del caregiver nella gestione del paziente e della persona fragile con disturbi del linguaggio. La nostra collaborazione con queste figure di riferimento – spiega Tiziana Rossetto, logopedista e presidente della FLI (Federazione Logopedisti Italiani) – è una pratica consolidata già da ben prima del 2020, anno della pandemia, in cui è emerso a pieno titolo il loro valore nel tessuto sociale, e che si è incrementata nel tempo. La collaborazione con il caregiver comincia dunque dal primo incontro, con la stesura dell’anamnesi e la valutazione indiretta tramite interviste e questionari, e prosegue via via fino ai follow-up e alle dimissioni”.

Un aiuto che diviene fondamentale in caso di disturbi del linguaggio come l’afasia o le difficoltà comunicativo-linguistiche – aggiunge Ilaria Ceccarelli, logopedista FLI (ASL Roma 4) –. Qui il caregiver agisce da ‘partner comunicativo’ tramite l’utilizzo, ad esempio, di approcci codificati come il Communication Partner Training o la Comunicazione Aumentativa Alternativa, e con una serie di azioni e strategie condivise con familiari, amici e altri professionisti per favorire il dialogo e l’interazione”. “Anche in casi di disturbi della deglutizione – precisa Raffaella Citro, logopedista FLI (A.O.U. Ruggi D’Aragona, Salerno) – il caregiver fornisce un aiuto chiave nell’organizzare e gestire i pasti secondo quanto concordato con il logopedista in termini di consistenza dei cibi, tempi di somministrazione, posture facilitanti, con un importante ruolo di monitoraggio per la sicurezza della persona assistita, i cui gusti e preferenze, con il supporto del caregiver, sarà possibile rispettare”. “Negli ultimi anni, inoltre – aggiunge Anna Giulia De Cagno, Logopedista vicepresidente FLI – si è affermato il fondamentale ruolo del caregiver nella terapia indiretta o mediata, soprattutto per l’età evolutiva, in cui il logopedista condivide con le figure di riferimento, strategie da utilizzare nei contesti di vita quotidiana per una stimolazione adeguata delle competenze socio-conversazionali e linguistiche”.

“Inoltre, quando di parla di caregiver non dobbiamo dimenticare che si tratta soprattutto di donne – ricorda Tiziana Rossetto –. È su di loro che ancora maggiormente grava l’assistenza in famiglia, secondo le stime diffuse dal Ministero degli Affari Sociali. Eppure, il loro valore nel tessuto sociale non è riconosciuto e non riceve la giusta dignità in rapporto all’operato offerto. Anche perché, secondo dati dell’Istituto Superiore di Sanità, sono a maggior rischio per sintomi depressivi (34% vs 14% nell’uomo) e in generale per un peggioramento dello stato di salute complessivo (67% vs 53%). Anche per questo, come in tutta Europa, si è deciso di dedicare al caregiver la sua ‘giornata’ più importante dell’anno”, conclude la presidente Rossetto, che sarà presente il 6 marzo nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles, insieme ai presidenti di tutte le associazioni nazionali dei logopedisti affiliate alla European Speech and Language Therapy Association (ESLA), per celebrare insieme la Giornata Europea della Logopedia e la collaborazione tra caregiver e logopedista.

 
 

RASSEGNA STAMPA

SANITA’ INFORMAZIONE

QUOTIDIANOSANITA’

CORRIERE

REPUBBLICA

ANSA

DILEI

ILSOLE24ORE-VIDEOINTERVISTA

——————————————————

La Federazione Logopedisti Italiani ogni anno in occasione della Giornata Europea della Logopedia ha effettuato delle campagne di informazione a favore principalmente dei caregivers.

Potete trovare il materiale informativo ai seguenti link di alcune delle edizioni precedenti

 

GE 2023 IL RUOLO DE LOGOPEDISTA IN AREA CRITICA

video intervista

 

GE 2020 DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO

materiali prodotti

 

GE 2019 DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO

materiali prodotti

 

GE 2018 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA ALTERNATIVA

materiali prodotti

 

GE 2017 DEGLUTIZIONE

materiali prodotti

 

GE 2016 LA DISPRASSIA

materiali prodotti

 

GE 2014 MULTILINGUISMO

materiali prodotti

 

GE 2013 DISTURBI SPECIFICI DEL LINGUAGGIO

materiali prodotti

 

GE 2012 LE DISFLUENZE

materiali prodotti

 

Tag: , , , ,

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.

135 queries in 0.830 seconds.