03/03/2020 - GIORNATA EUROPEA DELLA LOGOPEDIA 2020 – DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO – LIBERA LE PAROLE, CHIEDI AL LOGOPEDISTA

Autore: Redazione

GE 2020 locandina FLI

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Il 6 marzo è la Giornata Europea della Logopedia, dedicata ai Disturbi di Apprendimento

Lettura, Ortografia e Calcoli: problemi per 400 mila alunni

Anche le parole temono il coronavirus, iniziativa digital dei logopedisti

 

 

 

“Libera le parole, Chiedi al logopedista”: per una settimana, dal 9 al 13 marzo, gli specialisti della FLI saranno a disposizione con consulti gratis su Facebook (facebook.com/FederazioneLogopedistiItaliani), sul web (fli.it) e al telefono (049.8647936)

Milano, 5 marzo 2020 – Anche le parole temono il coronavirus. I logopedisti del settore pubblico e privato sono operativi, ma nel rispetto delle ordinanze del Ministero della Salute. Dunque, coloro che necessitano dei servizi di riabilitazione logopedica stanno al momento ricevendo, ove possibile, i servizi necessari di supporto. In questa situazione molto particolare, però, le iniziative previste in Italia in occasione della Giornata Europea della Logopedia del 6 marzo non si fermano: sono da sempre ‘digitali’ e telefoniche. Quindi anche quest’anno l’iniziativa – dedicata nel 2020 ai DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento, ovvero dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia, un problema che interessa dal 3% al 4% della popolazione scolastica in Italia) – si svolgerà regolarmente. Essere informati su questi temi, infatti, è comunque importantissimo. Per la Campagna 2020, “Libera le parole, chiedi al logopedista”, la Federazione dei Logopedisti Italiani, mette a disposizione di genitori e ragazzi per una settimana intera (dal 9 al 13 marzo 2020) il proprio numero di telefono (049.8647936), il sito web (fli.it) e i social media (facebook.com/FederazioneLogopedistiItaliani) per consulti e consigli gratuiti.

“I bambini con DSA – spiega Tiziana Rossetto, professoressa di Logopedia e presidente della Federazione dei Logopedisti Italiani (FLI) – presentano una ‘discrepanza’ tra intelligenza generale nella norma e abilità nella lettura o nella scrittura o nel calcolo (ma spesso queste difficoltà sono presenti contemporaneamente), pur in assenza di disturbi neurologici o sensoriali gravi. Parliamo di un fenomeno importante in cui l’intervento precoce è fondamentale”.

Secondo gli ultimi dati del MIUR, relativi all’anno scolastico 2017/2018, il numero di alunni con DSA è in Italia del 3,2% in media. Complessivamente parliamo di oltre 276 mila alunni con DSA di una o più tipologie, tra cui 180 mila con dislessia (disturbo di apprendimento della lettura, 2,1%), 80 mila con disgrafia (disturbo dell’apprendimento della grafia, 0,9%), 90 mila con disortografia (disturbo di apprendimento dell’ortografia, 1,1%), 86 mila con discalculia (disturbo di apprendimento del calcolo, 1%).

“Questi disordini del neurosviluppo – conferma Anna Giulia De Cagno, logopedista e ricercatrice, vicepresidente FLI – individuano come fattori causali noti le disfunzioni neurobiologiche e la familiarità. Grazie ad un ambiente favorevole, per effetto dell’epigenetica (incontro tra genetica e ambiente), possono ridursi e determinare un impatto minore nella vita della persona. Ma è fondamentale diagnosticare il problema e intervenire tempestivamente. È naturalmente possibile intervenire con successo, seguendo un corretto e precoce iter diagnostico, in cui genitori e scuola sono ‘sentinelle’ fondamentali. Stabilita la necessità di intervento, questo avviene all’interno di un team clinico multiprofessionale e multidisciplinare che deve includere il neuropsichiatra infantile, lo psicologo e il logopedista”.

Negli ultimi anni sempre più spesso c’è una richiesta di valutazione diagnostica e certificazione per la popolazione adulta. Resta comunque fondamentale il team di professionisti tra cui, anche in questo caso, il logopedista e lo psicologo. “Le manifestazioni dei disturbi di apprendimento della lettura, della scrittura e del calcolo – aggiunge la prof.ssa Rossetto – interferiscono con il rendimento scolastico prima e lavorativo dopo, e risultano, frequentemente, precedute dai disturbi del linguaggio, che possono risultare anche concomitanti. Questa ‘associazione’ di fattori interessa circa il 60-70% dei bambini dislessici, ma resta comunque una percentuale significativa di casi in cui non è riportata (30-40%)”.

“La comunità scientifica – precisa Giuseppe D’Ales, logopedista, specialista nei disturbi dell’apprendimento – individua una continuità tra lo sviluppo del linguaggio parlato e quello scritto o letto. I bambini con DSA sono a volte meno veloci rispetto ai coetanei nel denominare rapidamente oggetti comuni, nel comporre o riconoscere le rime, nel mettere insieme o nel separare i suoni della lingua italiana (difficoltà metafonologiche). Sono presenti, inoltre, difficoltà nell’acquisire il linguaggio automatico (giorni della settimana, mesi dell’anno). I disturbi del linguaggio sono i principali predittori dei DSA in età scolare, e influenzano anche le relazioni fra bambino e suoi pari e fra il bambino e gli adulti di riferimento, introducendo possibili fattori di distorsione relazionale. La diagnosi e l’intervento precoce di un disturbo linguistico o di apprendimento riduce il rischio di comparsa delle successive sequele”.

“Il documento di riferimento – spiega Anna Giulia De Cagno – resta la Consensus Conference sui DSA pubblicata dall’Istituto Superiore di Sanità nel 2011. Si giungerà presto a un nuovo documento, per il quale si sta al momento lavorando. Oltre ai Disturbi Specifici di Apprendimento – continua la dr.ssa De Cagno – esistono anche dei disturbi non specifici, ovvero secondari ad altri disturbi, neurologici o sensoriali, o a situazioni di svantaggio socioculturale. Esistono anche delle lievi difficoltà di apprendimento che non rientrano nei criteri diagnostici dei DSA, ma a cui va comunque data attenzione ed eventualmente un supporto attraverso delle attività di potenziamento”.

“Tra le figure del team multiprofessionale – conclude la presidente Rossetto – un ruolo ‘chiave’ è svolto dal logopedista, che abilita e riabilita non soltanto il linguaggio verbale, ma anche quello letto, scritto e il calcolo. Ecco perché la Giornata Europea della Logopedia 2020 è dedicata ai disturbi di apprendimento”.

La Federazione Italiana dei Logopedisti ha attivato dal 9 al 13 marzo una ‘open line’ informativa telefonica (049.8647936 dalle ore 10 alle ore 12), web (fli.it) e social (facebook.com/FederazioneLogopedistiItaliani).

 

Ufficio stampa FLI
Carlo Buffoli

 

 

 
 

EVENTI NELLE REGIONI

 

ABRUZZO_BROCHURE GE 2020 27-28 marzo Teramo                                         evento rinviato
ABRUZZO_BROCHURE GE 2020 27-28 marzo Teramo                                         evento rinviato


BASILICATA 20 aprile Matera
BASILICATA 20 aprile Matera


BASILICATA LOCANDINA GE 2020
BASILICATA LOCANDINA GE 2020


Bolzano Discalculia_18-19 maggio
Bolzano Discalculia_18-19 maggio


Lazio_Brochure GE 2020 6 marzo                                                                              evento rinviato
Lazio_Brochure GE 2020 6 marzo                                                                              evento rinviato


LOMBARDIA 6 marzo PAVIA
LOMBARDIA 6 marzo PAVIA


LOMBARDIA webinar 6 marzo 2020
LOMBARDIA webinar 6 marzo 2020


LOMBARDIA 11 marzo Milano
LOMBARDIA 11 marzo Milano


LOMBARDIA 31 marzo Legnago (MI)
LOMBARDIA 31 marzo Legnago (MI)


PUGLIA corso GE 2020 17 aprile-8 maggio
PUGLIA corso GE 2020 17 aprile-8 maggio


Veneto GE2020 6 marzo Padova   Veneto GE2020 6 marzo Padova   
evento rinviato

 
 

MATERIALE INFORMATIVO

 

BASILICATA Opuscolo DSA 2020
BASILICATA Opuscolo DSA 2020


Calabria DSA Conoscere per intervenire
Calabria DSA Conoscere per intervenire


Calabria DSA Cosa Sono Come riconoscerli Cosa Fare
Calabria DSA Cosa Sono Come riconoscerli Cosa Fare


Calabria Opuscolo FLI DSA
Calabria Opuscolo FLI DSA


CAMPANIA Libretto Giornata Europea Logopedia
CAMPANIA Libretto Giornata Europea Logopedia


LOMBARDIA locandina DSA GE
LOMBARDIA locandina DSA GE


LOMBARDIA libretto DSA GE 2020
LOMBARDIA libretto DSA GE 2020


Lombardia DSA individuazione precoce e indicatori di rischio
Lombardia DSA individuazione precoce e indicatori di rischio


MARCHE LOCANDINA DSA
MARCHE LOCANDINA DSA


PUGLIA DSA insegnanti_genitori GE2020
PUGLIA DSA insegnanti_genitori GE2020


PUGLIA POSTER GE2020
 
 
NORMATIVE REGIONALI DSA
aggiornamento al 4 febbraio 2020
La legge nazionale 170/2010 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico” rappresenta un passaggio fondamentale, in quanto costituisce il primo quadro di riferimento normativo italiano che riconosce ufficialmente i Disturbi Specifici di Apprendimento nelle quattro forme (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) e garantisce ai soggetti con DSA il diritto inalienabile allo studio e il perseguimento del successo formativo.
Sia prima che dopo l’approvazione della Legge Nazionale alcune Regioni hanno approvato Leggi Regionali, altre invece hanno emesso decreti, delibere, protocolli d’intesa, riguardanti sia l’ambito sanitario che quello scolastico.
In occasione della Giornata Europea della Logopedia del 6 marzo 2020, dedicata ai Disturbi dell’Apprendimento, pubblichiamo di seguito la raccolta completa di questi documenti.
ABRUZZO
PUGLIA POSTER GE2020

 

 

NORMATIVE REGIONALI DSA

aggiornamento al 4 febbraio 2020

La legge nazionale 170/2010 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico” rappresenta un passaggio fondamentale, in quanto costituisce il primo quadro di riferimento normativo italiano che riconosce ufficialmente i Disturbi Specifici di Apprendimento nelle quattro forme (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) e garantisce ai soggetti con DSA il diritto inalienabile allo studio e il perseguimento del successo formativo.

Sia prima che dopo l’approvazione della Legge Nazionale alcune Regioni hanno approvato Leggi Regionali, altre invece hanno emesso decreti, delibere, protocolli d’intesa, riguardanti sia l’ambito sanitario che quello scolastico.

In occasione della Giornata Europea della Logopedia del 6 marzo 2020, dedicata ai Disturbi dell’Apprendimento, pubblichiamo di seguito la raccolta completa di questi documenti.

ABRUZZO


Abruzzo_legge_regionale_DSA.pdf
Abruzzo_legge_regionale_DSA.pdf


documento tecnico
 
BASILICATA
documento tecnico

 

BASILICATA


legge-dsa-basilicata.pdf
 
CALABRIA
legge-dsa-basilicata.pdf

 

CALABRIA


delibera_approvaz_linee_guida_dislessia
 
CAMPANIA
delibera_approvaz_linee_guida_dislessia

 

CAMPANIA


DELIBERA GIUNTA REGIONALE DIP52 4 N.43 DEL 28.02.2014
DELIBERA GIUNTA REGIONALE DIP52 4 N.43 DEL 28.02.2014


Allegato_88008
Allegato_88008


Allegato_88009
Allegato_88009


Allegato_88010
Allegato_88010


4431-dca24compl_decreti_del_commissario_ad_acta_.pdf
 
EMILIA ROMAGNA
4431-dca24compl_decreti_del_commissario_ad_acta_.pdf

 

EMILIA ROMAGNA


Delibera della Giunta regionale n. 108/2010 del 01.02.2010
Delibera della Giunta regionale n. 108/2010 del 01.02.2010


RINNOVO DEL PROTOCOLLO DI INTESA 03-12-2019
 
FRIULI VENEZIA GIULIA
RINNOVO DEL PROTOCOLLO DI INTESA 03-12-2019

 

FRIULI VENEZIA GIULIA


leggefvg13_18.pdf
 
LAZIO
leggefvg13_18.pdf

 

LAZIO


ODG 04/02/2020 della Giunta Regione Lazio (punto 9/32)
 
LIGURIA
ODG 04/02/2020 della Giunta Regione Lazio (punto 9/32)

 

LIGURIA


Liguria_Legge-Regionale-N3-del-15-03-2010
 
LOMBARDIA
Liguria_Legge-Regionale-N3-del-15-03-2010

 

LOMBARDIA


Legge reg n. 17 del 29 ottobre 2019
Legge reg n. 17 del 29 ottobre 2019


NOTA REGIONALE 5 luglio 2011
NOTA REGIONALE 5 luglio 2011


Nota DSA 21 febbraio 2013
Nota DSA 21 febbraio 2013


nota regionale 30 marzo 2015
nota regionale 30 marzo 2015


Nota_DSA_22_giugno_2015_prot._18622
Nota_DSA_22_giugno_2015_prot._18622


nota regionale 23 dicembre 2015
nota regionale 23 dicembre 2015


ALLEGATO-LINEE-GUIDA-DSA.pdf
 
MARCHE
ALLEGATO-LINEE-GUIDA-DSA.pdf

 

MARCHE


Marche_Legge-Regionale-n.-32-del-19-Novembre-2012
 
MOLISE
Marche_Legge-Regionale-n.-32-del-19-Novembre-2012

 

MOLISE


Molise_Legge-Regionale-n.-1-dell8-Gennaio-2010
 
PIEMONTE
Molise_Legge-Regionale-n.-1-dell8-Gennaio-2010

 

PIEMONTE


dgr_07072_830_04022014.pdf
dgr_07072_830_04022014.pdf


DDD496.pdf
DDD496.pdf


Paginaweb_1
Paginaweb_1


Paginaweb_2
Paginaweb_2


Paginaweb_3
Paginaweb_3


Paginaweb_4
 
PUGLIA
Paginaweb_4

 

PUGLIA


Puglia_Legge n.4 del 25-02-10
 
SARDEGNA
Puglia_Legge n.4 del 25-02-10

 

SARDEGNA


Legge-DSA-Sardegna.pdf
 
SICILIA
Legge-DSA-Sardegna.pdf

 

SICILIA


g18-31o.pdf
 
TOSCANA
g18-31o.pdf

 

TOSCANA


Delibera_n.1218_del_08-11-2018
Delibera_n.1218_del_08-11-2018


Delibera_n.1218_del_08-11-2018-Allegato-1
Delibera_n.1218_del_08-11-2018-Allegato-1


Delibera_n.1218_del_08-11-2018-Allegato-2
 
TRENTINO ALTO ADIGE
Delibera_n.1218_del_08-11-2018-Allegato-2

 

TRENTINO ALTO ADIGE


Delibera 4 luglio 2011, n. 1020
Delibera 4 luglio 2011, n. 1020


documento-dsa-2012.pdf
documento-dsa-2012.pdf


Deliberazione-della-Giunta-Provinciale-NR.1056-DEL-1056-15_07_2013
Deliberazione-della-Giunta-Provinciale-NR.1056-DEL-1056-15_07_2013


Legge provinciale 14 luglio 2015, n. 7
 
UMBRIA
Legge provinciale 14 luglio 2015, n. 7

 

UMBRIA


UMBRIA-Linee-Guida-e-DGR-1053_2011-umbria
UMBRIA-Linee-Guida-e-DGR-1053_2011-umbria


DGR-236-2014.pdf
 
VAL-D’AOSTA
DGR-236-2014.pdf

 

VAL-D’AOSTA


Valle-DAosta_Legge-regionale-12-maggio-2009-n.-8
Valle-DAosta_Legge-regionale-12-maggio-2009-n.-8


Protocollo d’Intesa VDA
 
VENETO
Protocollo d’Intesa VDA

 

VENETO


DGR2438.pdf
DGR2438.pdf


DGR2315.pdf
DGR2315.pdf


Protocollo d’intesa10_02_2014
 Protocollo d’intesa10_02_2014

 


Tag: ,

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.

133 queries in 0.301 seconds.